In Cantiere

L’esperienza da In Cantiere a Mercogliano è stata sicuramente l’improvvisata più piacevole che mi sia capitata negli ultimi mesi. Uno di quei last minute che poi ci si trova contenti di aver intrapreso.
In occasione di un weekend avellinese a casa di una mia cara collega universitaria, sono stata immediatamente invitata da Michelangelo Casale per provare la sua pizza, non appena venuto a conoscenza della cosa sul mio profilo Facebook (La Boss delle pizze).
Così, coinvolgendo la mia amica e il fidanzato, ci siamo recati a Mercogliano, subendo già dall’esterno il fascino della location. Ebbene sì, In Cantiere di nome e di fatto: l’impressione che dà è proprio quella di trovarsi nel bel mezzo di un cantiere, solo che in un cantiere così profumato e dove servissero pizze come Dio comanda non mi ci ero mai trovata.

Bottiglina D'Olio
Su ogni tavolo è presente una bottiglina d’olio

Sarebbe quasi inutile stare a precisare su quale pizza è ricaduta la mia scelta, ma per chi mi legge magari per la prima volta è giusto ripetere che prediligo (quasi) sempre una Bufalina, cioè una Margherita con mozzarella di bufala. Eseguita da Michelangelo con grande precisione, connubio di sapori, asciutta e dall’aspetto eccellente, come si più vedere dalla foto.

I miei compagni di avventura hanno invece gustato una Margherita e una Nobile, composta da: pomodoro San Marzano gran riserva “Danicoop”, 4 tipi di salsiccia di “Mario Laurino”, fior di latte, parmigiano, olio extravergine d’oliva. 
Dietro consiglio di Michelangelo, abbiamo provato anche i dolci firmati “Dolciaria Marigliano”: un tiramisù, un tortino dal cuore caldo al cioccolato bianco e un tortino all’amaretto.

È lui stesso a mostrarmi e raccontarmi le sue scelte: «Oggi lavoro con prodotti di qualità partendo dalla farina Vigevano di tipo 0, con germe di grano macinata a pietra».
«Il mio impasto presenta una idratazione del 68% con lievitazione che raggiunge le 36 ore. Uso pomodoro D.O.P. San Marzano e vari tipi di prodotti Gustarosso. Inoltre utilizzo prodotti ricercati come mozzarella “Irpinia”, formaggi “Carmasciando”, origano e capperi di Pantelleria, alici di Cetara “Delfino”, piennolo “Casa Barone”, un piennolo del Vesuvio D.O.P. a grappolo»

Sala
L’interno di In Cantiere

Come sempre, curiosa del vissuto dei pizzaioli, chiedo a Michelangelo di raccontarmi come nasce la sua passione per la pizza.
«La mia passione per l’arte bianca inizia a 14 anni nella pizzeria d’asporto di mio zio Giovanni, a Torre Annunziata; inizialmente sono stato vicino il forno come fornaio.

Esposizione Prodotti
Simpatica l’esposizione dei prodotti

A 15 anni mi sono trasferito ad Avellino e ho cominciato a lavorare in vari ristoranti come secondo pizzaiolo.
A 17 anni fui chiamato in un noto ristorante-pizzeria, “La Scintilla”, nel serinese, come primo pizzaiolo; da lì è nata la mia passione per l’Irpinia
.
Ho lavorato con vari chef, che ad oggi hanno pure stelle Michelin. Man mano che facevo questo mestiere mi sono perfezionato: ho fatto diversi corsi di aggiornamento, ed ora sono ben 24 anni che faccio questo mestiere». 

Proprietario
In compagnia del Proprietario Casale

Dopo una lunga ma piacevolissima chiacchierata, e dopo la solita foto di rito, ci siamo felicemente congedati da questa gustosa visita a Michelangelo Casale, che è lieto di accogliervi da In Cantiere con le sue fantastiche pizze!


IN CANTIERE – Pizza, ristorante, eventi
Via nazionale torrette 100 (34,20 km), 83013 Mercogliano (Av)
Tel. 0825 164 4232
Sito web: www.in-cantiere.it
Facebook: Pizzeria In Cantiere 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *